06/03/2024 in Blog

Cambio sede legale:cos’è e come va gestito? Tutte le dritte!

cambio sede legale

Cambio sede legale

Cambiare sede legale, o effettuare uno spostamento sede legale presso terzi, è una di quelle operazioni rare, che capitano poche volte nella vita. Proprio per questo, la maggior parte degli imprenditori o dei titolari di piccole aziende, spesso non sanno assolutamente come gestire la situazione.

In questo articolo parleremo di cambio sede legale e trasferimento sede legale Srl sia all’interno dello stesso Comune che in senso più ampio, che poi è il dato che fa da spartiacque per la scelta della procedura idonea. 

Inoltre, ti spiegherò come fare la comunicazione variazione sede legale per quanto riguarda le ditte individuali ma anche la variazione sede legale Srl, che potrebbe, in alcuni casi, pretendere un protocollo diverso.

In tutto questo ti ricordo che il nostro Business Center è a disposizione per aiutarti a gestire la comunicazione cambio sede legale in tutti i suoi step, così da affiancarti in quest’operazione delicata che, se svolta scorrettamente, ti mette a rischio di sanzioni fiscali, burocratiche e amministrative.

Affitto ufficio

Hai deciso di trasferire la tua sede legale altrove? Sei in quella fase caotica in cui consulti spasmodicamente tutti gli annunci che riportano la dicitura “affitto ufficio“?

Perfetto, è il momento ideale per cominciare a informarti su come gestire a livello burocratico il cambio della sede legale della tua attività. Non è una cosa così semplice e, soprattutto, non tutti sanno esattamente come è necessario muoversi, per onorare il Decreto Legislativo 6/2003, che è quello che regolamenta a tutti i livelli il passaggio da un indirizzo all’altro delle sedi legali aziendali.

Questo vale per tutti: liberi professionisti quindi ditte individuali, Srl, media azienda e grandi imprese.

Come si gestisce il cambio di sede legale?

In questo articolo cercherò di spiegarti, nel modo più esaustivo possibile, come ti devi comportare se hai appena trovato un nuovo locale e desideri trasferivi la tua sede legale. In realtà non è difficile solo che, come spesso accade in Italia, questa operazione comporta tutta una serie di noie e cavilli a livello burocratico.

La forma è molto importante per il Fisco Italiano e, purtroppo, moltissimi imprenditori si ritrovano a pagare sanzioni molto salate esclusivamente per aver sbagliato a compilare qualche modulo. Di fatto, statistiche ufficiali certificano che in Italia si pagano più multe per vizi di forma che per vera e propria evasione fiscale.

Vale quindi la pena informarsi bene prima di compiere errori di leggerezza o ingenuità. Continua a leggere per saperne di più!

 

Indice

  • Riassunto: cos’è la sede legale
  • Il cambio di sede legale
  • Comunicare la variazione di sede: a chi e come?

 

Riassunto: cos’è la sede legale

cambio sede legale

Se vuoi informazioni dettagliate su quest’argomento ti rimando a questo mio articolo, dove troverai tutte le informazioni necessarie e importanti relativamente al significato e alla definizione tecnica di “sede legale“. Qui ti farò un breve riassunto, che ti sarà utile per agevolarti la comprensione dell’articolo.

La sede legale di un’azienda, o impresa, o libera professione è:

l’ambiente, o l’immobile o il locale, all’interno del quale si svolgono tutte le funzioni burocratico-amministrative-fiscali relative all’azienda stessa. Tale indirizzo può collimare oppure no con il domicilio, che è invece il luogo dove si svolge la professione in maniera pratica.

Esempi

Ho un negozio di parrucchiere. All’interno del salone ho un piccolo spazio (ufficio) in cui conservo e archivio tutta la documentazione amministrativa e fiscale dell’attività, dove programmo il lavoro, dove raggruppo il mio team per le riunioni. In questo caso il mio salone è sia domicilio (accolgo e tratto i clienti) sia sede legale (amministro e gestisco).

Ho un negozio di parrucchiere in cui mi occupo esclusivamente di effettuare trattamenti sui clienti. Ho poi un piccolo ufficio, ubicato altrove, dove conservo tutti i documenti relativi all’attività e dove invito collaboratori e soci per le riunioni mensili. In questo caso il salone è domicilio mentre l’ufficio ubicato altrove è sede legale.

Non ti è molto chiaro il concetto di domicilio? Prova a leggere questo mio articolo, dove se ne parla specificamente.

Il cambio di sede legale

cambio sede legale

Cominciamo con il capire esattamente cos’è un cambio di sede legale. Come dice la parola stessa, si tratta del trasferimento dell’ufficio amministrativo e teorico di una qualsiasi attività professionale da un luogo all’altro. Perché si effettua? Per molti motivi.

Cambiare sede legale: quali le possibili motivazioni

  • si è trovato un locale più grande, più adeguato alle proprie esigenze, più economico, in una zona migliore e lo scopo è quello di cambiare per pura comodità o piacere;
  • necessità di suddividere nettamente la gestione della propria attività quindi si desidera avere una sede dove progettare e strategizzare che non sia inserita nel contesto dove si lavora praticamente;
  • esistono più sedi di lavoro facenti capo alla stessa azienda e si desidera avere un posto da dove poter gestire tutte le succursali, senza avere documenti importanti sparsi, che potrebbero generare confusione e conseguenti errori.

Si può cambiare sede legale?

Il cambio di sede legale è un’operazione assolutamente ammessa e può essere effettuata in qualsiasi momento, tutte le volte che lo si desidera. L’importante è seguire attentamente la procedura e muoversi secondo criteri di legge, tutti regolamentati dal Decreto 6/2003 in vigore da gennaio 2004.

Ecco come si effettua il cambio di sede legale, tutte le casistiche

  1. Se l’azienda è stata costituita tramite atto notarile, il cambio sede legale dovrà necessariamente essere vidimato da un notaio.
  2. Nel caso in cui sposta la sua sede legale in un Comune diverso da quello attuale, l’atto deve essere sottoposto a firma notarile.
  3. Invece, se si trasferisce all’interno dello stesso Comune non c’è bisogno del notaio.

Comunicare la variazione di sede: a chi e come?

cambio sede legale

In tutti i casi, il trasferimento di sede legale va istantaneamente comunicato all’Agenzia delle Entrate e ai Comuni interessati. Inoltre va comunicato al Registro delle Imprese. Questo si può fare:

  • per via telematica, accedendo con i propri codici al Sito Ufficiale;
  •  posta, con raccomandate;
  • per posta certificata o pec;
  • tramite terzi, ossia delegando il tutto a un professionista di fiducia, che sia un Avvocato, il Notaio stesso, il Commercialista, il Ragioniere Contabile di fiducia o un Business Center che si occupa specificamente di gestire queste situazioni.

Devi cambiare sede legale e hai dubbi? Non sai se la tua attività, azienda o Srl si colloca nella lista delle imprese che necessitano di intervento notarile oppure no? Non sei sicuro di saper gestire correttamente questo step importante, fondamentale e delicato della tua attività? Rivolgiti al nostro Business Center per ottenere informazioni, supporto e per scoprire quali pacchetti di servizi possiamo offrirti per fronteggiare la tua necessità specifica.